Autunno Primi piatti

Ravioli agli scampi, ricotta ed agrumi

15 Novembre 2014
Ognuno di noi ha scolpite nella memoria situazioni, profumi, sapori, incontri o momenti di vita quotidiana che, per una combinazione di elementi, rimarranno per sempre indimenticabili. Sensazioni che siamo certi di aver già vissuto, già visto, che ci fanno sobbalzare, che ci riportano immediatamente a ricordi lontani,  dolci come il miele. Stamattina eravamo tutti li, intorno ad un tavolo, ognuno con un compito ben preciso. Tutto ad un tratto, mi sono rivista in quella bambina furbetta con le trecce disfate, che rubava il ripieno dei ravioli e mangiava i ritagli di pasta cruda. Anche stamattina, a quasi 44 anni, mi sono presa la mia bella strigliata da quella madre, che nonostante il passare degli anni, ed i dolori alle mani, non ha perso minimamente il suo “modo di fare”. Ma a difendermi c’era ancora lui, il mio papi. E’ sempre lui l’addetto alla macchina della pasta, è sempre lui il gigante buono dagli occhi dolci, è sempre lui il mio aiutante preferito!
“Ho imparato che quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, l’ha catturato per sempre”. Gabriel Garcia Marquez
Ingredienti per 4 persone:
 
 
Per la pasta fresca:
 
  • 300 gr di farina 00
  • 3 uova
Per il ripieno:
 
  • 1 kg di scampi
  • 250 gr di ricotta vaccina
  • 2 scalogni
  • 1 arancia non trattata
  • 1 limone non trattato
  • 1 bicchiere di vermouth secco
  • erba cipollina
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 3 rametti di timo
  • olio evo
  • sale, pepe
 
 
Disponete sulla spianatoia la farina a fontana. Mettete al centro le uova, mescolando con una forchetta i tuorli e gli albumi. Iniziate ad impastare energicamente con le mani fino a quando otterrete un impasto liscio ed omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciate riposare per 30 minuti. Nel frattempo, in una padella, stufate 1 scalogno tritato, con un filo d’olio ed un goccio di acqua fino a farlo appassire completamente. Sgusciate e pulite tutti gli scampi, facendo attenzione a togliere il budello intestinale (foto 1). Non buttate i gusci e le chele. Tenete da parte 4 scampi, il resto tritatelo finemente a coltello. Unite in una ciotola gli scampi tritati, lo scalogno stufato in precedenza, la ricotta, 4 fili di erba cipollina tritata, sale e pepe.
Tirate la pasta su un piano infarinato fino allo spessore desiderato. Con un coppapasta da 8 cm ricavate 20 dischi. Farciteli al centro con una cucchiaiata di ripieno (foto 2), ripiegateli a metà, chiudeteli bene e formate i ravioli, avvolgendoli intorno al dito, unendo poi le due estremità. Rosolate i gusci e le chele degli scampi in un tegame unto d’olio. Sfumate con 1/2 bicchiere di vermouth, lasciate evaporare, aggiungete il succo di 1/2 arancia, il mazzetto di erbe aromatiche e 3 bicchieri di acqua. Cuocete per almeno 30 minuti. Filtrate poi il fumetto con un colino, schiacciando gli scarti con un cucchiaio. Tenete da parte. In una padella unta d’olio, rosolate lo scalogno tritato, unite gli scampi interi rimasti, sfumate con il restante vermouth, fate evaporare, unite poi il fumetto di scampi e la scorza di 1/2 arancia e 1/2 limone tagliati a listarelle. Lessate i ravioli in abbondante acqua salata, scolateli, uniteli poi al sughetto (foto 3). Serviteli immediatamente, decorando con 1 scampo per persona ed erba cipollina in steli e tritata.
foto 1
foto 3
foto 2

Potrebbe piacerti anche

10 Commenti

  • Rispondi andreea manoliu 15 Novembre 2014 at 23:28

    Un piatto bello da vedere e molto gustoso ! Buon weekend ! Claudia

  • Rispondi Natascia B. 16 Novembre 2014 at 10:36

    Anch'io da piccola, rubavo i cappelletti crudi, nascosta sotto il tavolo! Che bel piatto di pasta ripiena, ideale per una domenica come oggi! Poi così con gli scampi e gli agrumi devono essere freschi, leggeri e stuzzicanti. Buona domenica Claudia!

  • Rispondi consuelo tognetti 16 Novembre 2014 at 16:00

    Che squisito abbinamento..ho l'acquolina 🙂
    Complimenti e felice domenica <3

  • Rispondi SABRINA RABBIA 16 Novembre 2014 at 17:15

    complimenti per la scelta accurata degli ingredienti!!!Ma perche' le mamme sono sempre cosi' severe con le figlie, anche quando lasci la casa natale, meno male che c'e' la dolcezza del papi, sappiamo sempre come conquistarlo, noi figlie!!!!Baci Sabry

  • Rispondi Il Soffio di Zefiro 17 Novembre 2014 at 11:58

    Bellissima presentazione! 😀 Li proveremo 😀

  • Rispondi Claudia Bonera 17 Novembre 2014 at 20:51

    Ci conto! Grazie e buona serata…
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 17 Novembre 2014 at 20:51

    Hai perfettamente ragione! Grazie Sabry
    Un abbraccio grande
    Buona serata
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 17 Novembre 2014 at 20:52

    Ti ringrazio Consu…
    A presto!
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 17 Novembre 2014 at 20:52

    Ti ringrazio tanto!
    Buona settimana a te…
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 17 Novembre 2014 at 20:53

    Ti ringrazio Natascia…allora avevamo lo stesso "vizio"!!
    A presto
    Claudia

  • Lascia una risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.