Autunno Dolci francesi

Tarte des demoiselles Tatin

8 Settembre 2013
L’uomo robusto, irraggiungibile, forte, altissimo, che teneva in braccio tutti noi bambini, ci costruiva delle piccole carioline dove caricare i nostri giochi, che mi aspettava con le mani conserte e la fronte corrugata sulla porta di casa quando rientravo oltre l’orario previsto, ha lasciato il posto ad un tenero nonnetto che oggi compie 78 anni. Questi ultimi anni l’hanno rimpicciolito, ingrigito, inevitabilmente rallentato, ma è stato e rimarrà il mio esempio, la mia bussola nel mio mare in continua tempesta, il mio “grande amore”, il mio papi. Mi scoppia il cuore di gioia quando lo vedo impaziente sulla porta di casa aspettando il mio arrivo, con l’agitazione di un bambino durante la notte di Natale, ansioso di scoprire quale dolce ho sfornato per lui ogni volta. Si sono inevitabilmente invertiti i ruoli, ora tocca a me insegnargli qualcosa,  i nomi difficili dei dolci francesi che a noi piacciono tanto e che fatica a ricordare, oltre al giorno del mio di compleanno. Oggi è la sua festa, dovevo assolutamente preparargli la torta che ha votato con un 10 pieno, l’unica tra le tante, la sua preferita.
La sua Tarte Tatin…
Tarte Tatin: nata alla fine 800 in un hotel nella Valle della Loira per un errore. Stephanie Tatin essendo in ritardo con la preparazione della classica torta di mele, mise in forno solamente mele, burro e zucchero scordandosi la pasta. Decise così di stenderla sopra le mele, e di rimettere il tutto in forno. Nacque così la Tarte Tatin.
 
Ingredienti per la pasta brisée:
  • 200 gr di farina 00
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 100 gr di burro freddo a pezzetti
  • 1 pizzico di sale
Ingredienti per la tarte tatin:
  • pasta brisée
  • 1,5 kg di mele Golden
  • 150 gr di burro
  • 150 gr di zucchero
 
 
Riunite in un robot farina, zucchero, burro e sale ed azionate ad intermittenza. Aggiungete 3 cucchiai di acqua fredda, azionate ancora fino a quando l’impasto avrà l’aspetto di grosse briciole. Eventualmente aggiungete ancora 1 cucchiaio di acqua. Lavorate l’impasto ottenendo un palla liscia che avvolgerete nella pellicola e metterete nel frigorifero per almeno mezz’ora. Stendete poi la pasta, con l’aiuto di un mattarello, ottenendo un disco dello stesso diametro della tortiera che utilizzerete. Appoggiate la tortiera capovolta, premete leggermente, e tagliate il disco. Trasferitelo su un foglio di carta da forno e ponete in frigo a raffreddare.
Sbucciate le mele, privatele del torsolo e tagliatele in quarti (foto 1). Tenete da parte. Mettete in una tortiera adatta alla cottura sia sul gas che in forno, il burro e lo zucchero e cuocete fino a quando non si sciolgono, mescolando ogni tanto. Togliete dal fuoco e disponete le mele nella tortiera facendo 2 cerchi concentrici, quello interno dovrebbe andare nella direzione opposta a quello esterno (foto 2). Rimettete sul fuoco e cuocete per almeno 30 minuti, fino a quando il succo diventerà di un color caramello dorato, proseguite la cottura per altri 5 minuti. Togliete dal fuoco e adagiate il disco di pasta sopra le mele (foto 3), ripiegando delicatamente i bordi. Trasferite la tortiera nel forno e cuocete per 40 minuti a 180°, fino a quando la pasta in superficie diventerà dorata. Toglietela dal forno, lasciatela raffreddare un attimo e capovolgetela quando è ancora calda, altrimenti il caramello si indurirà e l’operazione risulterebbe troppo difficile. Servitela tiepida, accompagnata da una pallina di gelato alla crema.
foto 1
foto 3
foto 2

Potrebbe piacerti anche

30 Commenti

  • Rispondi Profumi e Sapori di casa 8 Settembre 2013 at 21:56

    Cara Claudia ( lo sai che ti chiami come mia mamma?) goditelo più che puoi,il tuo "grande amore"…
    Il mio domani saranno due anni che ci ha lasciato…Un vuoto incolmabile.
    Ciao, un abbraccio.
    Mara

  • Rispondi giochidizucchero 8 Settembre 2013 at 22:09

    Io potrei anche uccidere per una fetta di questa tatin… forse la mia torta preferita. Ho la fortuna di avere mia suocera che la sa fare divinamente e con questa scusa io la faccio raramente, anche per preservare la linea! Riuscirei a mangiarla tutta senza problemi! Bravissima Claudia!

  • Rispondi Letizia Cicalese 8 Settembre 2013 at 22:23

    Che dolcezza nel tuo post 🙂 e che bella torta, brava!

  • Rispondi Magda 8 Settembre 2013 at 22:51

    Il mio dolce preferito!!! Mi sono aggiunta anche io ai tuoi follower…buona settimana!

  • Rispondi Monsieur Tatin 8 Settembre 2013 at 22:56

    che te lo dico a fare…la mia torta preferita 🙂
    Tanti auguri al nonno!

  • Rispondi Serena Reggiani 8 Settembre 2013 at 23:32

    Mai assaggiata, ma deve essere davvero fantastica. Bellissima la descrizione iniziale. Ti abbraccio.
    Fantasy Jewellery

  • Rispondi simona gentile 9 Settembre 2013 at 9:09

    auguri al nonno!!!!Buonissima questa torta!che bella anche la storia di come è nata!!!!
    bacioni simona

  • Rispondi Barbara G 9 Settembre 2013 at 9:26

    E' già.. sono delle persone insostituibili!!!
    Auguri!!!
    Deve essere buonissima!

  • Rispondi Gerarda PICCIARIELLO 9 Settembre 2013 at 12:10

    Auguri postecipati al tuo papa' e complimenti alla figlia per i buoni sentimenti che nutre verso il suo papy e x il dolce che ha preparato!Brava ;.)

  • Rispondi Seleny Luna 9 Settembre 2013 at 12:12

    mmmmmmmmmmmm>_<..la vorrei proprio assaggiare!!!sembra buonissima!!!!!^_^complimenti!!!!

  • Rispondi Ilaria 9 Settembre 2013 at 14:22

    Che belle immagini mi hai fatto venire davanti agli occhi.
    Io faccio fatica a immaginare mio padre anziano perché lo vedo sempre giovane e forte. Sarà uno choc quando un giorno mi renderò conto che non è più così.
    Ma scommetto che come il tuo rimarrà sempre sulla porta curioso di scoprire se c'è qualche dolcetto da assaggiare.
    E se lo trova buono come il tuo… sicuramente un bel sorrisone ci scappa subito! 🙂
    Buona settimana.

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:47

    Ciao Mara, mi dispiace un sacco, ti abbraccio forte.
    Un bacio
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:54

    Sei fortunatissima ad avere una suocera che ti prepara la Tarte Tatin!
    E' davvero squisita, mi devo regolare anch'io altrimenti….
    Ciao, buona serata
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:55

    Grazie Letizia, sei troppo carina!
    Un abbraccio
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:56

    Sono felice Magda di averti tra i miei lettori. Grazie, grazie…
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:57

    Non avevo dubbi Leo, ti avevo anche avvisato in anticipo…
    Il nonnetto è mio papà!
    Un abbraccio
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:57

    Serena allora la devi assolutamente preparare!! Ci conto!
    Buona serata
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 20:59

    E' mio papà il nonnetto, nonno a tutti gli effetti di mia figlia.
    E' così tenero, lo adoro.
    Grazie Simona, ciaooo
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 21:01

    Hai perfettamente ragione Barbara!
    Grazie per la tua visita e per gli auguri.
    A presto
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 21:02

    Ti ringrazio Gerarda!
    Un abbraccio grande
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 21:02

    Seleny la devi preparare assolutamente. Mi raccomando…
    Buona serata
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 9 Settembre 2013 at 21:06

    E' di una tenerezza incredibile, non ti puoi immaginare. Quando mi vede scendere dall'auto con la tortiera in mano, impazzisce di gioia e poi commenta e vota ogni singolo dolce…lo adoro!
    Grazie per la tua visita, un abbraccio
    Claudia

  • Rispondi Mimma e Marta 9 Settembre 2013 at 23:32

    Si, siamo passate da qui e abbiamo trovato questa meravigliosa tatin. Ciao diamo ancora un'occhiata in giro 🙂

  • Rispondi Sara Natale 10 Settembre 2013 at 1:05

    Ma che dolce che sei, io non ho avuto la fortuna di conoscere i miei nonni, e leggere quanto siete legati tu e il tuo nonnino, beh, mi hai commossa..bella la torta,sicuramente anche buona, ci credo che è stata votata con un bel 10..a presto, un abbraccio
    Sara

  • Rispondi Claudia Bonera 10 Settembre 2013 at 17:17

    Fate con comodo!! Scherzi a parte, vi ringrazio per la vostra visita. Buona giornata
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 10 Settembre 2013 at 17:18

    Grazie Sara, io lo chiamo nonnino perché effettivamente lo è, ma è mio papà!
    Lo adoro…ti ringrazio, a presto
    Claudia

  • Rispondi Claudia 10 Settembre 2013 at 20:57

    Che meraviglia!!!
    ci voglio provare anch'io!
    🙂

  • Rispondi Adrye 11 Settembre 2013 at 23:42

    Questa torta ha un aspetto stupendo! Penso che un padre con le figlie femmine abbia sempre un rapporto speciale.. io sono molto più simile a lui di carattere che non a mia madre!

  • Rispondi Claudia Bonera 18 Settembre 2013 at 15:50

    Provaci Claudia, e fammi sapere…
    Un abbraccio
    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 18 Settembre 2013 at 15:51

    Anch'io, sono identica a lui sia fisicamente che caratterialmente…
    Grazie per la tua visita, un abbraccio grande
    Claudia

  • Lascia una risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.