Collaborazioni Inverno

Vellutata di cannellini con mazzancolle arrostite e spuma di porro

28 novembre 2017
Sto attraversando un periodo estremamente impegnativo. Fatico a far coincidere gli impegni e a incastrare gli innumerevoli appuntamenti. Ho la sensazione che il mondo che mi circonda si sia risvegliato improvvisamente dopo un lungo e gelido inverno. Tutto sta prendendo vita, e io mi sto godendo questa colorata primavera anche se siamo a fine novembre.
Continua a pieno ritmo la mia collaborazione con l’azienda Michelotti & Zei, specializzata nella commercializzazione di legumi, spezie, risi e farine provenienti da tutte le parti del mondo.
In questa ricetta, perfetta per questo periodo, ho preparato una vellutata di cannellini, resa ancora più golosa perchè accompagnata da mazzancolle arrostite al rosmarino e una soffice spuma di porro sifonata. Il comfort food che tanto mi piace, che riscalda il cuore e mi riporta a ricordi lontani…
 
 
 
“Meditate bene su questo punto: le ore più belle della nostra vita sono tutte collegate, con un legame più o meno tangibili, a un qualche ricordo della tavola”.

 

 
 
 
 
 
 
Ingredienti per 4 persone
 
 
 
 
Per la vellutata:
 
 

 

  •  250 gr di fagioli cannellini secchi Michelotti & Zei 
  •  ½ litro di brodo vegetale 
  • 1 foglia di alloro 
  •  olio evo
  • sale, pepe
 
Per la spuma di porro:
 
 
 
  • 2 porri
  • 1/2 cipolla
  • 200 ml di panna fresca
  • 200 ml di brodo vegetale
  • olio evo
 
 
 
 
Per le mazzancolle:
 
 
 

 

  • 12 mazzancolle fresche
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo
  • sale, pepe 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per la vellutata: mettete in ammollo i fagioli cannellini in abbondata acqua fredda per circa 12 ore. Trascorso il tempo di ammollo, lessateli acqua salata per circa 1  e ½ con la foglia di alloro (foto 1).
Portate a bollore il brodo vegetale. In un mixer aggiungete ai fagioli (foto 2) il brodo necessario per ottenere una crema liscia e vellutata, un filo di olio e regolate di sale e pepe (foto 3).
Per la spuma di porro: avvolgete la parte bianca centrale dei porri in un foglio di alluminio, unendo un filo d’olio evo ed 1 pizzico di sale. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. Estraete dal forno il porro e riducetelo a tocchetti. In una padella unta d’olio evo, stufate la cipolla tagliata sottilmente. Unite i porri al forno e proseguite la cottura per qualche minuto. Aggiungete a questo punto il brodo vegetale e la panna. Lasciate ridurre. Travasate in composto in una ciotola che metterete a raffreddare in acqua e ghiaccio. Passate al setaccio schiacciando, travasate la crema ottenuta in un sifone. Caricate con 2 bombolette. Riponete in frigorifero per almeno 3 ore.
Per le mazzancolle: pulitele, privatatele del carapace, tenendo solo la codina finale, e del budello intestinale incidendole sul dorso con un coltellino appuntito. In una padella scaldate l’olio con lo spicchio di aglio rimanente. Quando è ben caldo, scottate le mazzancolle un minuto per lato. Se lo preferite potete anche scottarle con il carapace e la testa. Servite la vellutata di cannellini ben calda in una ciotola, appoggiandoci delicatamente le mazzancolle, sifonate la spuma di porro e decorate con porri tagliati finissimi e fritti in olio extravergine.

Potrebbe piacerti anche

1 Commento

  • Rispondi Paola 30 marzo 2018 at 13:31

    Ricetta particolare davvero, e molto invitante 🙂

  • Lascia una risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.