Estate Pane & co

Pizza scomposta

22 agosto 2018

La pizza! Non esiste al mondo opera d’arte culinaria pari nella storia, alla vera pizza italiana. E’ sicuramente uno dei prodotti per eccellenza caratteristici dell’Italia, patrimonio nazionale di molti paesi che la invidiano e tentano di replicare. Calda, fragrante, dal cuore morbido, tonda, in teglia o a spicchi, sfornata da mani sapienti e dalle innumerevoli farciture, mette gioia solo a guardarla, figurarsi ad assaggiarla!

La sua ricetta è molto semplice e prevede pochi, fondamentali e genuini ingredienti: farina, acqua, lievito e sale. Con un buon impasto, possono comporre ad esaltare con armonia assoluta ogni singola peculiarità, arrivando a generare un connubio perfetto, base per tutti i differenti tipi di pizza.

Colori, profumi, sapori prettamente estivi in questa versione scomposta, da degustare non necessariamente calda, magari in terrazza, accompagnata da un calice di Bollicine Franciacorta.

A me piace cosi. E a voi?

Pizza scomposta

Porzioni 4 persone
Chef Claudia Bonera

Ingredienti

  • 200 gr farina Manitoba
  • 300 gr farina "00"
  • 10 gr sale fino
  • 2 gr lievito di birra fresco
  • 35 gr olio extravergine
  • 300 ml acqua a temperatura ambiente

PER I POMODORINI AL FORNO

  • 12 pomodorini Pachino
  • 1 cucchiaio olio extravergine
  • 1 cucchiaini origano secco

PER LA GUARNIZIONE

  • 100 gr gorgonzola in crema
  • 100 gr feta
  • 12 mozzarelline
  • 50 gr Grana Padano grattugiato
  • 10 olive nere denocciolate
  • 1 mazzetto rucola fresca
  • 1 mazzetto basilico fresco
  • olio extravergine
  • sale, pepe

Istruzioni

  1. Per la pasta della pizza: sciogliete il lievito nell'acqua tiepida. Mischiate le 2 farine e versate poco alla volta l'acqua con il lievito. A metà procedimento, unite il sale, ed infine l'olio. Impastate fino ad ottenere una pasta liscia e omogenea, trasferendo l'impasto su un piano di lavoro. Formate un panetto, adagiatelo nella ciotola coperta con la pellicola e fatelo raddoppiare. Ci vorranno circa 3 ore.

    Trascorso il tempo necessario, stendetelo su un piano di lavoro infarinato e ricavare tanti triangolini. Cuoceteli in forno caldo a 180° per circa 10 minuti. Tenete da parte.

  2. Per i pomodorini: lavateli con cura e tagliateli a metà. Adagiateli su una teglia da forno rivestita di carta unta con un filo di olio e origano secco. Cuoceteli in forno a 180° per circa 8/10 minuti. Teneteli da parte.

  3. Tagliate la Feta a cubetti regolari. Conditeli con olio e origano. 

  4. Per la cialdine di grana: nel forno sempre caldo a 180° versate un paio di cucchiai di formaggio grattugiato. Infornate per pochi minuti, facendo attenzione a non farli arrossire troppo. Tenete da parte.

  5. Componete il piatto alternando la crema di gorgonzola a quenelle, i pomodori al forno, la feta condita, le mozzarelline tagliate a metà, qualche foglia di rucola e di basilico, le olive nere denocciolate tagliate a rondelle e le cialdine di grana.

Fonte: Scenografia del piatto- ed. Biblioteca Culinaria.

Potrebbe piacerti anche

Nessun commento

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.