Collaborazioni Inverno

Castagnole alla ricotta e arancia con la sua salsa

24 gennaio 2018

Il Carnevale, la festa più allegra dell’anno, quella durante la quale è lecito lasciarsi andare a piccole follie. Impossibile immaginare un Carnevale senza le sue maschere, i suoi scherzi, i colori sgargianti ed i suoi dolci tipici. Le ricette sono tante, almeno una per ogni regione e certamente molte di più. Chiacchiere, frittelle, crostoli, castagnole, tortelli, frappe e bugie riempiono le nostre tavole in questi giorni e la nostra cucina di quel “persistente” profumo di fritto che fatica ad andare via. Perché secondo voi i dolci di Carnevale sono quasi tutti fritti? Secondo l’ipotesi più accreditata, questa usanza deriva dal fatto in questo particolare periodo dell’anno la natura e le pratiche agricole prevedevano la macellazione dei suini con la conseguente abbondanza di grasso di maiale o strutto, ideale per friggere i dolci. E allora, festeggiamo anche noi con queste Castagnole sofficissime alla ricotta e arancia, accompagnate da una salsa deliziosa all’arancia senza uova e lamponi freschi, servite ovviamente con cucchiai della linea Giotto Noui. 

 

 
 
 
 
 
 
Ingredienti per 4/6 persone
 
 
 
Per le Castagnole:
 
 
  • 200 gr di farina “00”
  • 140 gr di ricotta vaccina
  • 50 gr di fecola di patate
  • 75 gr di zucchero semolato
  • 5 gr di lievito per dolci
  • 80 gr di latte intero
  • la scorza di 1/2 arancia
  • 40 gr di tuorli
  • 25 gr di burro
  • 2 gr di sale
  • olio per frittura

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per la salsa all’arancia: 
 
  • 250 gr di succo d’arancia
  • 60 gr di zucchero semolato
  • 25 gr di fecola di patate
  • 25 gr di burro
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

 

Per la decorazione:

  • lamponi freschi
  • zucchero semolato
  • 1 lime
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Per le frittelle: versate in planetaria tutti gli ingredienti. Impastate fino a ottenere un impasto liscio e compatto. Lasciatelo lievitare coperto da pellicola per un’ora. Nel frattempo preparate la salsa, versando in  un pentolino il succo d’arancia, zucchero e fecola di patate. Portate a bollore continuando a mescolare con un frusta. Raggiunta la giusta consistenza, togliete da fuoco e unite il burro. Lasciate raffreddare. Formate con l’impasto dei filoncini, porzionateli a pezzetti lunghi 2 cm, come per gli gnocchi di patate. Formate tante palline (foto 1). Friggeteli in abbondante olio da frittura e sgocciolateli su carta assorbente, poi passateli subito nello zucchero semolato (foto 2). 

Versate sul fondo del piatto la crema all’arancia, adagiate le castagnole, decorate con lamponi freschi e zest di lime.

 
 

Potrebbe piacerti anche

6 Commenti

  • Rispondi Magda 25 gennaio 2018 at 14:23

    Queste non sono delle semplici castagnole, è una piccola opera d'arte. Ho l'acquolina in bocca. Complimenti!

  • Rispondi GufettaSiciliana 25 gennaio 2018 at 16:45

    Sono tra i dolci fritti, le mie preferite. L'abbinamento con la salsa è stra-goloso. Le servo a volte anche con il miele, ma proverò la tua versione.

  • Rispondi consuelo tognetti 25 gennaio 2018 at 19:35

    Non ho mai assaggiato le castagnole..da noi in questo periodo si trovano solo chiacchiere e bomboloni. Ma rimedierei volentieri con il tuo splendido piatto gourmet ^_^

  • Rispondi Claudia Bonera 13 febbraio 2018 at 11:42

    Grazie Madga, era tantissimo tempo che le volevo preparare e finalmente sono riuscita. La salsa all'arancia le rende particolari e irresistibili.
    Grazie e buona giornata.

    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 13 febbraio 2018 at 11:43

    …e io le proverò con il miele! Grazie per il suggerimento!
    Buona giornata

    Claudia

  • Rispondi Claudia Bonera 13 febbraio 2018 at 11:43

    Magari un giorno ci sarà l'occasione si vederci!
    Grazie per la visita e buona giornata.

    Claudia

  • Lascia una risposta

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.